facebook twitter

Dal 28 ottobre al 3 novembre si è svolta la prima edizione della Vetrinale, festival di arte contemporanea, relazionale e performativa, che si è svolto all'interno di alcuni tra i negozi più 'particolari' e 'culturalmente aperti' del centro storico di Roma.

Trenta artisti scelti per la sensibilità e attenzione verso l'arte performativa e relazionale e i lavori site-specific, interagendo con la vita 'ordinaria' delle realtà commerciali, hanno messo in luogo le proprie opere – tra scultura, pittura, videoarte, fotografia, musica e danza.

Il risultato è stato duplice: amanti dell'arte hanno scoperto esercizi commerciali ricchi di aperture creative e culturali, e visitatori dei negozi, che magari non frequenterebbero i luoghi più tradizionali ed 'elitari' in cui è proposta perché ne sono intimoriti, hanno potuto incontrare l'arte contemporanea.

G. Pontrelli/C. Silva @ Alessandra Giannetti

Cesare Viel @ Osklen

Chiara Mu @ Mia

Installazione/Performance di Canedicoda @ Nora P. (foto di F. Iacobacci)

Liliana Moro @ Michele di Loco

Dario D'Aronco

Daniele Villa/Aleksandar Caric @ DéDé Maison

Donatella Landi @ Scapa

Donatella Spaziani @ Loco

Elena Bellantoni @ Alessandra Giannetti

Eva Gerd @ Dorda's Flowers

Luca Trevisani @ Lol

Luciano Maggiore/Enrico Malatesta @ Nora P.

Marta De Pascalis @ B

Matteo Nasini @ Nia

Marta Roberti @ DèDè Maison

Nicoletta Grasso/Luna Paese @ B

Rä Di Martino @ DOP

Riccardo Benassi @ Spazioespanso

Roberto Pugliese @ Nuyorica

Valentina Noferini @ McQueen/I love Tokio

Zaelia Bishop @ Laura Tonatto

Agenzia dancing Days by Luca Pucci/Emanuele De Donno

Marta De Pascalis @ Nora P.

Silvia Giambrone @ Le Gallinelle

Roxy in the Box @ Be Cool